Vista da fuori: Probios – Longobarda 3 – 2

… Buona la prima! … Si dice cosi no? quando si inizia bene una cosa … Una frase fatta , il piu’ delle volte per iniziare un discorso, un articolo in questo caso … Stavolta credo che questa frase assuma un valore molto ampio, ben piu’ profondo della frase stessa … Dopo le varie vicissitudini che ci hanno colpito negli ultimi mesi, che ci hanno costretto a rinunciare ad iscrivere la squadra nel calcio a 7, obbligando di fatto molti giocatori ad “emigrare”, sparpagliandosi in piu’ squadre ( a 7 o a 11 ), si correva  il rischio che l’amalgama e il collante tra di noi ( la nostra vera forza!), subisse delle ripercussioni anche nel calcio a 5 … Gia’ il raduno, dove Bobo Negrelli (per la prima volta) non era piu’ l’unico a presentarsi con qualche chilo di troppo

sembrava un qualcosa di diverso, di strano, con meno presenti del solito … Gli allenamenti successivi sono stati fatti a singhiozzo, sia per problemi di palazzetto ( strapieno di squadre provenienti anche da zone terremotate piu’ colpite di noi), sia per carenza di giocatori impegnati con gli allenamenti delle nuove squadre … Insomma, c’erano le motivazioni per pensare che questo campionato ( il ventesimo!…) di calcio a 5 fosse preso “sotto gamba” e non iniziasse bene e non nego che anche il sottoscritto non aveva dei buoni presentimenti … Invece, con mia grande soddisfazione la squadra si e’ presentata tutta, al gran completo ( solo Celeste, Tirel e Ginola assenti giustificati …), motivata a far bene e lo si e’ visto anche in campo! Si puo’ dire che abbiamo ripreso con la stessa verve dello scorso anno … Venendo alla partita abbiamo potuto constatare che

GUERRA  non sembra affatto che questi mesi lo abbiano arrugginito anzi, stessi riflessi felini, stesse paratone spettacolari. MAZZONI come l’anno passato, attento e implacabile sull’uomo … MARCHETTI ha siglato la rete del vantaggio (1-0) dopo un’ottima triangolazione con Orlandini. Solito ottimo elemento, anche se ha spinto meno del solito, concedendosi qualche pausa di troppo … C’è chi dice che dovrebbe calare qualche chilo … BOTTAZZI ancora una volta in gol, ancora una volta ha fatto capire che anche se gli anni passano a lui non si puo’ rinunciare. Anche quest’anno e’ e sara’ indispensabile … ORLANDINI ancora una volta solita croce e delizia … Se vuole riesce a mandare in gol i compagni quando e come gli pare … Se vuole ha giocate da vero fenomeno che deliziano tutti noi … Ma, malgrado il passare degli anni, spesso si ferma ancora a gigioneggiare palla al piede con gli avversari … e non c’è verso che la passi … Credo che ancora oggi, nessuno (tantomeno lui) sappia dare una spiegazione a tutto cio’ … C’è chi dice che questo mistero sia il vero terzo segreto di Fatima … NEGRINI anche per lui le cose non sono cambiate, solito lottatore e corridore, non si ferma davanti a niente e realizza un bel gol … Sembra che abbia un nuovo soprannome: CECE secondo la Marcuzzo … Vedremo chi ce lo spieghera’ … CAMURRI solito grande lottatore, anche per lui sembra che le cose non sono cambiate: riesce a fare sempre tutto bene fino davanti al portiere, dove la sfortuna sembra sia li ad aspettarlo per aiutarlo a calciare fuori … Dai Fil, il piu’ e’ sbloccarsi … NEGRELLI altro elemento del quale non si puo’ fare a meno … Sembra abbia trovato una seconda giovinezza nel Nuvolato calcio a 11 … Vedremo se gli allenamenti lo aiuteranno ad essere ancora protagonista nella Probios … Per adesso sembrerebbe proprio di si … MORETTI ancora una volta ha fermato il tempo … Classe, eleganza e fisicita’ da vendere … Come sempre tra i migliori in campo … REAMI F. tirato a puntino, dimagrito e pronto alla chiamata. Non fa toccare palla all’attaccante avversario e si propone ai compagni dimostrando grande maturita’… FERRARESI anche lui tirato a lucido, tranquillo e pacato … Avra’ sicuramente modo di rispolverare le sue mega paratone e le sue leggendarie uscite … Non vediamo l’ora … MARCUZZO anche per lei sembra non essere cambiato nulla dallo scorso anno … Solita verve, solita preziosa assistente del mister e solita … palla al piede. Anche nel suo caso la Probios non potrebbe farne a meno … ALL.FERRARI  visto l’andazzo delle molteplici vicissitudini elencate in precedenza, il mister temeva anche lui in una “prima” un po’ piu’ sottotono dal punto di vista della partecipazione. Invece non e’ stato cosi e alla fine della gara, anche se il risultato poteva essere migliore, e’ apparso molto contento dei suoi uomini … Tutti hanno risposto “presente”… E alla grande!!

La PROBIOS C’E’!! ANCHE QUEST’ANNO!!

 

Permanent link to this article: http://www.calcettoquistello.it/vista-da-fuori-probios-longobarda-3-2/

Lascia un commento

Your email address will not be published.

98 − 97 =