I valori e la deriva

Alcune cose meriterebbero indifferenza ma forse è meglio precisare: ci sono persone che in queste ultime settimane parlano di valori da onorare quali sportività, lealtà, giustizia, rispetto, ecc…però dimostano che dalle parole alla pratica ce ne passa se nei fatti non sanno portare rispetto a chi come noi ha deciso di scendere ugualmente in campo.
Certo, apparentemente dicono di rispettare la nostra decisione, ma poi nei fatti la irridono…ognuno faccia ciò che vuole, per carità. Ma mi risulta difficile credere al rispetto delle regole per chi non ha rispetto delle persone che la pensano diversamente.
Un’ultima parola sulla dignità: in nome di cosa si giudicano persone che neanche si conoscono? La dignità personale è un valore altissimo e con che diritto qualcuno si permette di sentenziare al riguardo?
Certamente in questa vicenda c’è stato chi ha sbagliato nel CSI e probabilmente “del” CSI, ma nel calcio a 5 ci sono 40 società con oltre 600 tesserati: a loro và il massimo rispetto, comunque e sempre. O si vuole dire che per l’errore di qualcuno tutti hanno perso la “dignità personale”?
Ma forse, visto che siamo nell’anno dei 2 Papi, il vero sport è diventato pontificare!

Permanent link to this article: http://www.calcettoquistello.it/i-valori-e-la-deriva/

17 comments

Skip to comment form

  1. …appunto, ai 600 tesserati và il massimo rispetto…in tutta questa vicenda però è proprio il C.S.I. ad aver mancato di rispetto e non lo si può negare!
    La grave situazione è stata presa in considerazione solo grazie al proseguo della nostra protesta, anche a Roma i documenti non volevano essere “visionati” e se noi non avessimo protestato fino alla fine, sarebbe finito tutto sotto al tappeto e di quello che scrivo come sempre ho le prove (…mi piacerebbe farti ascoltare qualche telefonata con persone “importanti” e probabilmente cambieresti nettamente idea sulla faccenda…ma a quanto pare non ti interessa capire fino in fondo come sono andate e come stanno andando realmente le cose)!
    Come vedi a differenza di altri io non mi nascondo dietro a nomignoli e le cose le dico apertamente!
    Se alla fine riusciremo a far venire a galla tutta la verità avrai molte cose su cui riflettere!

    • Massimo on 4 Maggio 2013 at 09:45
      Author

    Non capisco perchè si consideri sempre che voi che avete manifestamente protestato stiate dalla parte della verità e giustizia, mentre chi ha scelto di non seguire quella via sia visto come un “collaborazionista” che non vuole sia fatta giustizia. Dove sta scritto?
    Quando nei fatti s’imparerà a portare rispetto anche a chi ha scelto strade diverse senza pensare che per questo non voglia giustizia allora forse la riflessione la si dovrà fare tutti insieme…applicate per un attimo la regola di Cromwell…

    • Matteo Tenedini on 4 Maggio 2013 at 09:57

    Le tue parole purtroppo sono l’ennesima sconfitta di quest’anno. Ancora una volta non hai capito lo scopo della nostra protesta. E’ ovvio che irridiamo la vostra decisione di giocare comunque, siete stata l’unica squadra di tutte le finaliste (coppa e campionato) che non ha capito lo scopo della nostra protesta e che ha deciso di continuare comunque: fatti delle domande!! Quelli che da questa storia ci hanno rimesso più di tutti siamo noi della Levoni, ti ricordo che 2 anni fa abbiamo perso la finale, che siamo campioni uscenti, che eravamo alle fasi finali e che eravamo in semifinale di coppa. In più per far vedere che la nostra protesta era sana ci siamo fatti ben 110km per venire a Quistello anche se sapevamo di non giocare. In conclusione se eviti di pronunciare la parola dignità mi fai un piacere, purtroppo non sai il significato.
    Tanti auguri per stasera…

    • Massimo on 4 Maggio 2013 at 10:15
      Author

    Ho usato la parola “dignità” perchè da altri era stata scritta su questo sito: sei così convinto di avere tu tutta la verità in tasca?
    Sei migliore in cosa? Mi conosci? Conosci gli altri componenti della mia squadra e della mia società?
    Noi abbiamo portato rispetto per le vostre scelte pur non condividendole, se voi non sapete portare rispetto per gli altri non è un problema mio…

    • alberto dalmaschio on 5 Maggio 2013 at 14:32

    Ma secondo Voi lo sport è fatto di regole o no?
    se ci sono le regole basta ripettarle e far valere attraverso i canali sport(giustizia sportiva) i propri diritti.
    Ora se c’è un procedimento, avrà un epilogo ed un presunto o vero colpevole, ma tutto ciò non può fermare nel modo in cui avete agito voi con la protesta antisportiva e non rispettosa di chi non la pensa come voi.
    Voi potete avere tutte le prove che dichiarate di avere, ma l’eventuale illecito sportivpo commesso, non influiva sul proseguo del campionato, in quanto il giocatore che il Marechiar avrebbe potuto usare, non poteva giocare, già deciso dalla disaciplinare, quindi dove sta l’imbroglio da voi dichiarato.
    il continuo non rispettare gli altri è una chiara mancanza di rispetto della democrazia.

  2. …caro Dalmaschio, tu come tanti altri non sei a conoscenza di come sono andate e come stanno andando realmente le cose! Rimanete pure tutti convinti delle vostre idee…comunque sia tutti quelli che hanno visto e sentito alcune cose hanno cambiato radicalmente idea, invito anche te a fare un giro dove lavoro in via Roma 46 a Bagnolo San Vito (MN) e visionare alcuni documenti + ascoltare alcune registrazioni…fatto questo potrai dare giudizi su chi sta rispettando o meno la democrazia! Facile prendere una posizione ascoltando solo una campana…ed altrettanto facile dire che si vuol fare giustizia lasciando ad altri il compito di ottenerla realmente! Con questo chiudo definitivamente…alla fine siete tutti capaci di parlare ma nessuno di chi non ci appoggia ha mai avuto il coraggio di venire da me e vedere ed ascoltare realmente quanto è accaduto e quanto sta accadendo!

    • Massimo on 5 Maggio 2013 at 15:40
      Author

    Alex, io parlo per me e come ho già avuto modo di scriverti se anche vedessi le prove schiaccianti non cambierebbe nulla perchè alla fine chi deve decidere è sempre e comunque (giustamente) la giustizia sportiva.
    Mi faccio una domanda: tra i dirigenti delle società attive nella protesta ce ne sono alcuni che puntualmente telefonavano ai responsabili del calcio a 5 per chiedere di non avere determinati arbitri che a loro giudizio li avrebbero penalizzati e venivano accontentati? Ne sei a conoscenza di questo mi pare…
    Anche questo mi risulta sia illecito: è il motivo per cui la Juve è andata in B…
    Senza tema di smentita e disponibile al confronto con chiunque in 20 anni di calcio a 5 non ho fatto una sola telefonata per lamentarmi degli arbitri. E non ho mai chiesto mi venisse mandato un arbitro oppure non me ne venisse inviato un altro…Se ritenevo ci fossero gli estremi per fare ricorso lo facevo e se vincevo bene, altrimenti amen…
    Perciò non ci sono i “puri” da una parte e gli “impuri” dall’altra…

    • alberto dalmaschio on 5 Maggio 2013 at 17:21

    Sono perfettamento d’ accordo con massimo, “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, e mi sa che tu Alex no possa scagliarla.
    Io non ho bisogno di sentire o vedere prove, però vorrei sapere come tu fai avere delle prove che dovrebbero essere agli atti ufficiali?
    Sei sicuro di non aver commesso un illecito sportivo ache tu?
    Lo sport è un’altra cosa, è giocare ed essere leali con se stessi con l’avversario e ripettare sempre le regole.

  3. …volevo chiudere ma se mi si prende sul personale devo per forza rispondere…scaglio volentieri la pietra…io non ho mai avuto bisogno di aiutini tipo far valere di più una dichiarazione scritta piuttosto che un documento ufficiale FIGC (…chi sa di cosa sto parlando capisce), e sempre al diretto interessato faccio notare che io ad esempio non ho mai obbligato i miei giocatori a giocare o non giocare una partita…non mi sembra sia successa la stessa cosa qualche giorno fa (…anche qui parlo perchè ho delle prove scritte di alcuni giocatori che hanno manifestato proprio prima della partita il loro dissenso a giocare!) .
    Se mi sono lamentato di un arbitro è successo perchè questo, dopo essersi reso conto di aver arbitrato a senso unico, a fine partita mi ha proposto di cancellarmi le ammonizioni (cosa che non ho accettato) e quindi mi sono sentito in dovere di avvisare il responsabile di tale comportamento! Altra cosa di cui sono stato accusato è di aver rovinato l’anno scorso il campionato di calcio a 5 femminile ritirando la squadra…io la squadra l’ho ritirata proprio perchè le ragazze non rispettavano le regole, e a me PIACCIONO le regole!
    I documenti che abbiamo ci sono stati fotocopiati dal commissario disciplinare in persona con tanto di ricevuta, e gli altri sono soprattutto registrazioni in cui personaggi molto importanti minacciano senza veli il sottoscritto e altri dirigenti per invitarli a desistere nella protesta…se ci girano le palle (adesso siamo al 90%) portiamo tutto ad un vero avvocato e poi vediamo chi ne esce pulito…chi sta coprendo il tutto e chi li sta aiutando dovrebbe stare attento a non tirare troppo la corda…siamo buoni ma non coglioni!

    • Massimo on 6 Maggio 2013 at 22:16
      Author

    Il diretto interessato sarei io?
    Perche se è così chiariamo subito un paio di cose:
    Nello scorso campionato un nostro giocatore ha iniziato la stagione 2011/2012 essendo tesserato per una società della zona di calcio a 5 FIGC che aveva anche una squadra nel calcio a 5 CSI.
    A Dicembre del 2011 ha manifestato la propria volontà di non proseguire a giocare per la società per la quale era tesserato ed ha chiesto a me di potersi tesserare con noi. Io gli ho detto che esistevano 2 modi: ottenere lo svincolo oppure essere tesserato con noi come terzo FIGC entro il 31 Dicembre. Non essendo stato concesso lo svincolo si è perseguito la seconda strada poiché il regolamento recita:
    “possono tesserarsi e prendere parte a gara a favore di una società del Csi gli atleti che,
    A – pur vincolati con una società affiliata alla FIGC per la disciplina del calcio ad 11 e 05 giuocatori,
    a far data dall’inizio (01° luglio) della stagione sportiva in corso:
    – non abbiano preso parte ad alcuna gara ufficiale federale, di qualsiasi serie o categoria;
    – abbiano preso parte a gare ufficiali F.I.G.C. di calcio a 05, con esclusione delle serie A e B;
    – abbiano preso parte a gare ufficiali di calcio ad 11 giuocatori del campionato di Prima, Seconda e
    Terza categoria,
    Nel rispetto dei limiti di partecipazione per le categorie sopra enunciati, tali atleti
    – qualora siano tesserati sia presso la Federazione che presso il ns. Ente per il calcio a 5, a
    partire dalla data di tesseramento al CSI non dovranno più continuare a prendere parte a tale
    attività in FIGC, anche nell’ipotesi in cui l’atleta abbia contratto il doppio tesseramento con la
    stessa società, iscritta con medesima affiliazione sia in Csi che in Figc;
    Antecedentemente alla prima gara ufficiale alla quale prenderà parte, la società CSI dovrà
    tesserare l’atleta vincolato e far pervenire alla Commissione Calcio a 5 un’autodichiarazione
    scritta, comunicando cognome, nome, data di nascita dell’atleta e denominazione della società
    F.I.G.C. d’appartenenza. Il termine ultimo entro il quale tesserare il vincolato F.I.G.C. e presentare
    l’autodichiarazione è il 31 dicembre della stagione sportiva in corso”.

    Perciò la nostra posizione dal punto di vista regolamentare è stata ineccepibile…a patto naturalmente di leggersi e conoscere i regolamenti!
    Per ciò che riguarda invece l’accusa di “aver obbligato” i miei giocatori a giocare è di una falsità assoluta! Infatti a maggioranza abbiamo deciso che questa era la strada da intraprendere ed ho detto che chi non se la sentiva poteva tranquillamente non giocare, come è stato per qualcuno: con massimo rispetto. Quel rispetto che sono sempre più convinto continui a non avere…

    • Gollo on 8 Maggio 2013 at 15:19

    Ho letto tutti i commenti di tutti voi e sapendo come sono andate realmente le cose chiedo a chi non ha voluto partecipare alla protesta :

    -Pensavate che se tutti si fossero comportati come voi sarebbe emerso un responsabile e che questa GRAVE e sottolineo GRAVE negligenza avesse avuto lo stesso clamore su giornali nazionali ?

    Volevo inoltre farvi notare alcune cose veramente ridicole : il giocatore/capitano del Marechiaro ha preso una squalifica di un mese (nonostante sia stato uno degli artefici di tutto e non ho paura a scriverlo) e ha avuto possibilita’ di giocare la finale di coppa poi. Cose mai viste !

    Mi sembre che i ”non protestanti” si stiano nascondendo veramente dietro un dito e non paragoniamo il fatto di chiamare per lamentarsi di un arbitro con il MODIFICARE DELLE DISTINTE PER FAR RISULTARE PARTECIPANTE UNA PERSONA CHE NON AVEVA PARTECIPATO ALLE GARE. E se io fossi stato un arbitro di quelle partite sarei andato anche tramite avvocato per un grave illecito che rientra pure nel legale !! Andateci piano con le parole se non sapete e/o non volete conoscere la verita’ che a quanto pare SCOTTA.

    Onore a chi si e’ fatto km e km per fare questa protesta…a chi ha voluto giocare dico solo che ognuno ha le sue idee ma non pretendiamo di cambiare questo paese se iniziate a permettere queste piccole cose !

    • Massimo on 8 Maggio 2013 at 18:13
      Author

    Rispondo alle osservazioni di Gollo: naturalmente se tutti avessero giocato il caso non avrebbe avuto rilevanza “nazionale” è chiaro, ma mi stai dicendo che quello che cerchi è il “clamore dei giornali” oppure la giustizia??? Siccome voglio pensare che sia quest’ultima allora la domanda corretta è: se tutti avessero giocato la cosa sarebbe stata “insabbiata” dal CSI? E’ evidente che la risposta di chi ha aderito alla protesta è si, sarebbe stata insabbiata. Io non so se veramente sarebbe andata così (con i se ed i ma non si fa la storia), ma noto 2 aspetti: primo è stata avviata un’indagine d’ufficio anche a fronte di un mancato reclamo, secondo mi pare siano state consegnate fotocopie delle distinte incriminate in possesso del CSI direttamente ai promotori della protesta. Quindi ciò mi fa pensare che la volontà di approfondire c’era comunque.
    Il secondo punto riguarda la squalifica al capitano del Marechiaro: non spetta a me decidere (ma credo nemmeno a te) se sia giusta, tanta o poca perchè cerco di rispettare qualsiasi sentenza specialmente quelle di cose che non conosco personalmente. Ho fiducia che chi l’ha inflitta abbia fatto le proprie valutazioni applicando i regolamenti.
    Riguardo poi alla presa di posizione sulle telefonate per lamentarsi degli arbitri si denota come ci sia da parte di alcuni una teoria di fondo: i regolamenti vanno applicati per i nemici ed “interpretati” per gli amici! Per me non è così anche perchè forse, se vi sta a cuore approfondire anche quest’aspetto, non mi risulta fossero telefonate solo per lamentarsi di un arbitraggio dubbio, ma per richiedere che quell’arbitro non fosse più designato per quella determinata squadra. E non mi pare sia successo una volta sola come si vuole far credere: ripeto per le stesse cose è scoppiata Calciopoli perciò non mi sembra una cosa da relegare a “peccatuccio veniale”…
    Per il resto mi ripeto, non si tratta di “non voler” conoscere la verità, ma di dare il tempo alla giustizia di fare il proprio corso.
    Poi prima d’iniziare la prossima stagione faremo le nostre valutazioni e prenderemo le decisioni consequenziali.

    • Gollo on 9 Maggio 2013 at 11:56

    Il vostro pensiero a differenza di tutti gli altri e’ racchiuso in questa frase : ”Ho fiducia che chi l’ha inflitta abbia fatto le proprie valutazioni applicando i regolamenti”…

    Anche in Italia continueresti a dar fiducia ai politici dunque.Mi spiace ma mi trovi completamente in disaccordo su questo. Se una protesta e’ sensata (e questo lo era) andava fatta di massa. Cmq tra qualche giorno quando uscira’ o meglio, quando anche tu saprai il colpevole di tutto, capirai molte cose e secondo me ti farai qualche domanda sulla tua FIDUCIA ! Cmq nessun rancore o problema credimi io manco gioco per dirti ma credimi la realta’ e’ molto piu’ pesante di quella che tu pensi e il CSI non voleva insabbiare o altro ma diciamo che sono in ballo persone ”scomode” soprattutto in relazione a questi fatti e con questo penso tu possa aver capito

    • Massimo on 9 Maggio 2013 at 12:25
      Author

    Quella frase sulla fiducia è stata scritta in relazione alla squalifica del capitano del Marechiaro che a tuo scrivere era stata “ridicola”.
    Per il resto su altre sanzioni in arrivo e nei confronti di chi non sono a conoscenza di nulla: pertanto mi farò la mia idea dopo aver visto qualcosa.
    Da questo caso del CSI ad estendere le valutazioni a livello dell’attuale situazione politica mi sembra eccessivo: è un’induzione molto forzata!
    In generale posso solo dire che non mi piace sparare nel mucchio e fare di tutta l’erba un fascio perchè ciò non ha mai risolto i problemi, anzi se ne è sempre portati dietro altri di più grandi…

    • Gollo on 9 Maggio 2013 at 16:43

    Allora non condanniamo calciopoli tanto tutti lo fanno, non condanniamo chi usa doping perche tutti lo fanno, non condanniamo nulla perche’ tutti lo fanno. A volte succede pero’ che quei POCHI che non fanno parte della MASSA,si stancano e decidano che i soldi che versano durante l’anno, i km percorsi, gli impegni presi e mille altre cose debbano almeno essere spesi per qualcosa o per qualcuno che dovrebbe difendere e proteggere i loro diritti e non insabbiarli. Se siete stati gli unici a volere giocare (e non squadre come Levoni o Oratorio che era il primo anno che ci arrivava ) qualche domanda io me la farei. Fatevi pure infinocchiare sempre e comunque ! Ovviamente detto in senso buono…visto che nessuno si e’ voluto presentare dal sig.Ghirardi per visionare tutto prima di decidere se giocare o meno. Sta bene a voi sta bene a tutti…Gli altri intanto ridono !!!

    Ti metto un’immagine che racchiude la societa’ contro cui avete giocato :

    http://img197.imageshack.us/img197/4042/img0653zv.jpg

    Innocente ?? Non mollare ?? Diffidato ??
    Ora continua pure a pensarla come vuoi…e con questo chiudo il mio intervento visto che non riuscite a capire alcune cose GRAVI sotto gli occhi di tutti. Ripeto sta bene a voi sta bene a tutti ! Ma il mondo cosi non va bene ricorda

    • Massimo on 9 Maggio 2013 at 17:17
      Author

    Premesso che hai completamente ribaltato il senso di quanto ho scritto che non era “poichè tutti lo fanno non condanniamo nessuno”, ma bensì “condanniamo tutti quelli che lo fanno, non solo alcuni per certe cose e non altri”.
    Voi siete assolutamente certi che tutti all’infuori di noi la pensino come voi, ti dò una notizia: non è così. C’è certamente chi la pensa come voi e chi invece ritiene che siate andati un pò oltre.
    Può anche darsi che la prima sospensione delle partite sia stata giusta per permettere di non insabbiare la cosa (se si aveva questo dubbio), ma poi una volta che era chiaro che nulla sarebbe stato insabbiato si doveva riprendere a giocare.
    Non trovo nulla di strano nell’immagine che hai allegato: è un loro giocatore, un loro amico e non mi pare che ci sia qualcosa di strano in una società che non so se verrà riconosciuta colpevole ma avrà pur il diritto di cercare di difendersi, o no? O vogliamo negare il diritto alla difesa a priori?
    Se poi sarà colpevole pagherà ciò che deve.
    Sono stati alcuni di voi a scrivere che il giocatore in questione è il meno colpevole di tutti ed ora tu ti scandalizzi se i suoi compagni solidarizzano con lui e gli dedicano la vittoria? Bho…proprio non capisco: vi leggo scrivere tutto ed il contrario di tutto…
    Noi abbiamo voluto giocare proprio perchè ci siamo fatti delle domande e ci siamo detti che il nostro dovere è quello di giocare, altri hanno il dovere di decidere. Proprio come la Calciopoli che hai citato: tutte le squadre hanno giocato anche se il caso era emerso prima della fine del campionato,
    poi chi doveva essere squalificato lo è stato e chi ne è uscito pulito ha fatto la sua bella figura giustamente.

    • guerrone on 17 Maggio 2013 at 17:55

    tanti auguri super MORO!!!!!!!!!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

+ 14 = 20