Amarcord

Ecco quando il Checo era ancora il nostro muro invalicabile davanti alla difesa…speriamo torni presto a calcare i parquet della calcetto…
PS: Quello a sinistra era il suo “scudiero”, al secolo Guido Lui.

Permalink link a questo articolo: http://www.calcettoquistello.it/amarcord/

19 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • kalio il 26 Novembre 2008 alle 19:25

    Avrei parecchio da dire al riguardo.. ūüôā
    Ma prima di sbilanciarmi, aspetto un commento del magazziniere (in primis) e di tutti gli altri…..
    Xo chiedo: a quando risale questa foto(mi pare risalga al paleolitico, ma non ne sono certo)???? non sapevo giocasse, come mai ha smesso?

    • Massimo il 26 Novembre 2008 alle 20:06
      Autore

    La foto risale al febbraio 2004…
    Ma che, scherzi? Il Checo è stato uno dei fondatori e dei pilastri della squadra di calcio a 5.
    Dopo l’esperienza sui campi a 11 da seconda punta ha iniziato l’avventura del calcetto dove si √® sempre contraddistinto come difensore centrale, dalla forza fisica e con una gran visione di gioco. Inseparabile daglia sua maglia n. 11 (che il Reo ha ereditato previa cerimonia), purtroppo ha dovuto lasciare tre stagioni fa a causa di una serie di fastidiosi e seri infortuni. Ma non si √® mai dato per vinto. E tutti noi speriamo di recuperarlo al pi√Ļ presto almeno nel calcio a 5.

    • CHECO il 27 Novembre 2008 alle 00:16

    Non ricordavo di questa foto … “rubata” dalla sacralita’ dello spogliatoio … spero non ce ne siano altre in giro …
    Massimo, grazie per il riassunto fatto a Kalio, ineccepibile, solo una piccola dimenticanza ( comunque di poco conto …)…
    Se non ricordo male, oltre a essere stato uno dei fondatori del calcio a 5, ne sono stato anche il capitano, pressapoco per un decennio …
    P.S. Pero’, che coppia !!!

    • kalio il 27 Novembre 2008 alle 02:05

    Bella zilio……… Quindi, se non vado errato eri il capitano della vittoria del Telotti! Ma hai smesso nel 2005? Sono curioso, dovete spiegarmi un po!!!!!

    PS: Orlandi, ve a fa alenament, cl√® mei, va l√†….

    • berlucchi il 27 Novembre 2008 alle 14:25

    Non so’ che dire, si vede che questi due erano e sono veramente fighi :-)))))) ormai i vivai non producono piu’ talenti di quel genere, veri difensori, muri invalicabili e uomini completi, il tutto si spiega dal fatto che erano gli unici della vecchia guardia ad aver fatto il servizio militare.

    • Christian il 27 Novembre 2008 alle 14:42

    Non posso che aggiungermi alla fila e dar ragione a questi due baldi vecchietti: ricordo anche che in allenamento contro Berlucchi non si passava, non vedevo l’ora delle partite ufficiali per rifarmi. Il Checo e’ stato oltre che il capitano un simbolo della squadra e lo aspetto per il rientro concordato nel 2009!! Kalio, hai ragione: devo fare allenamento, ieri sera al minuto uno ero gia’ a. Corto di fiato. Solo un piccolo ed insignificante particolare: io, come capitano, sono diventato campione provinciale, comunque un dettaglio..

    • Christian il 27 Novembre 2008 alle 14:49

    Scordavo di chiedere, visto che questa istantanea e’ stata fatta quando c’erano ancora le 500 lire di carta: l’hai prima messa nello scanner e trasformata a colori o viceversa?

    • berlucchi il 27 Novembre 2008 alle 16:48

    Christian, certo ke tu nn sei mai cambiato da 20 anni a qst parte…..prima saltavi gli allenamenti ed ora non li salti ma li eviti :-)))) se fossi io il tuo mister ti prenderei a palate.

    • kalio il 27 Novembre 2008 alle 17:01

    Ma si pugnetta……….. c’√® anche l’atricolo nella categoria dirigenza….
    Con tanto di PAGINA A COLORI…….della voce!!!! dove c’√® una foto tua, mentre ti consegnano la coppa!!!!!!
    Ma torniamo al Foto in questine dello Zilio e del Berlucchi che se non intendo male √® il suo soprannome(se √® cos√¨..DIREI NIENTE MALE)…
    Concordo con voi ragazzi(di una volta), ormai i vivai sono pressoch√® inesistenti..alla mano ci sono solo mezze pippe…vedi il sottoscritto!!!!!!! Ma ora mi chiedo… Come mai la scelta dell’allenatore √® caduta su Massimo(RUOLO CHE SVOLGE IN MANIERE ESEMPLARE)?! Mi spiego meglio, se non erro lui √® uno dei pi√Ļ giovani…

    • Checo il 27 Novembre 2008 alle 18:24

    Caro “scudiero ” Berlucchi, visto ?? Alla fine si torna a parlare di noi, anche se chi per un motivo chi per un’altro non calchiamo piu’ il parquet … Quante battaglie …… Comunque la tua descrizione sugli uomini ” di una volta ” e’ semplicemente realta’ ( anche sul fatto dei ” fighi “) … Ai nostri tempi alla fine delle partite si andava al ” mascara ” ( o caravel ??)…Ricordi ?? Ora si va a casa o a riempirsi di pizza ……
    Caro Kalio, si, la prima coppa, il primo trofeo ufficiale vinto da una squadra quistellese in ambito internazionale e’ stato alzato al cielo dal sottoscritto … Indovina chi era al mio fianco ?? … Esatto !! … Proprio il fido scudiero Berlucchi … Ora basta se no mi viene il magone …
    P.S. La vittoria di quella stagione assume un significato molto importante, perche’ all’epoca la squadra non era zeppa di campioni ( a parte Orlandini – non sto scherzando -…), … giocavano i vari Ferrari, Ferraresi, Sulas, Grandi, Berlucchi appunto, e un giovane Negrelli, forse Reami ( la memoria ormai mi sta tradendo ) oltre al sottoscritto … Gia’ da allora si vedeva che si poteva ambire al titolo piu’ alto, obiettivo centrato appena qualche anno dopo ( come tu ben sai … )… Meritatamente, grazie alla bravura di tutti … giocatori, allenatore e dirigenza … ( io purtroppo non c’ero – in squadra,… ma ero in tribuna d’onore – per i postumi di una fastidiosa protrusione discale che mi ha allontanato dal parquet … ) … Il resto e’ storia recente …

    • kalio il 27 Novembre 2008 alle 18:33

    Ora ricordo, garzie anche all’ ausilo del lurido(con cui ho appena avuto un colloquio tramite sms!).. Forse addirittura c’√® stato un precendente…se la memoria non mi inganna… Tipo POLIRONE B- WORLD END PUB! √® POSSIBILE??

    • Christian il 27 Novembre 2008 alle 19:39

    Formazione tipo:
    Saurino in porta, che all’epoca la copriva tutta … con capelli lunghi e fascetta sulla fronte dei Nomadi.
    Berlucchi supermuscoloso, tirato al massimo e mai una parola di troppo, qualche calcetto invece si dispensava…
    Checo (the Captain) con i suoi passaggi lungolinea sulla sinistra, sempre ad urlare e talvolta ad adar in porta in mancanza di portieri, con l’urlo incorporato quando gli tiravano addosso.
    Ferrari, il cursore di fascia, con i polsini di 30 centimetri ed i laccetti alla Del Piero che uscivano dai calzettoni, quelle poche volte che veniva “intercettato” lo facevano saltare come un girino e che urla ci cacciava, alla Volpini!!
    Ed infine io punta a far gol quando Saurino non m’infortunava…
    Non scordo tutti gli altri, Bobo appena arrivato, Teo, Giava, Sulas, Reo, il mister Pit eccetera eccetera, che bei tempi…

    • CHECO il 27 Novembre 2008 alle 20:05

    … Tengo a precisare che le mia non erano ” urla ” a caso…
    Erano incitamenti ai compagni su come stare in campo e su come muoversi tipo: Christian rientra sul cerchio del centrocampo ( aveva sempre il vizio di fermarsi a gigioneggiare la davanti, non preoccupandosi di chiudere gli spazi agli avversari ), Massimo non tirare sempre via la gamba ( un po’ fragilino nei contrasti …), Sauro sta’ in porta (usciva qualche volta di troppo e senza motivo – a volte -) … Con Berlucchi bastava uno sguardo, un cenno e li risparmiavo la voce … Il calcetto e’ innanzitutto tattica, seguito da scaltrezza e lucidita’ … Siamo sempre arrivati avanti bene anche se, in squadra quasi nessuno aveva giocato a calcio …
    Tutto questo per i motivi sopra citati … Ecco, il sottoscritto durante tutta la partita, cercava di far fruttare il meglio possibile queste caratteristiche …
    P.S. Agli allenamenti si veniva tutti ed in orario, penalita’ multa ( in soldi ), si sudava e si studiavano gli schemi, soprattutto sui calci piazzati ( punizioni e calci d’angolo ), e le posizioni da tenere in campo ( ognuno sapeva cosa doveva fare …) … Ecco perche’, ( ripeto ), nonostante quasi nessuno avesse giocato a calcio, ci siamo tolti delle belle soddisfazioni …
    PPS Ora basta parlare del passato …

    • Christian il 27 Novembre 2008 alle 21:58

    Volevo spendere due righe, uscendo dall’amarcord, a riguardo del match di ieri sera, facendo innanzittutto i complimenti al nostro bomber Mimmo ancora letale ieri sera con la sua doppietta (DETERMINANTE), a Marco che non impegnatissimo nel finale mi ha sfoderato uno show dei suoi con doppia parata, la seconda di riflesso da terra, che mi ha fatto venire i brividi (MURO), ma ci tengo a sottolineare la prova del Moro che ha dato tranquillit√†, solidit√† ed ha colmato tante lacune ieri sera di chi era meno in forma, dando sostanza al reparto e blindando la nostra difesa (FONDAMENTALE)….

    • berlucchi il 28 Novembre 2008 alle 08:34

    mi ha fatto piacere ritrovare i miei compagni di avventure sportive in qst sito ed ancor di piu’ capire che prima di tutto rimane inalterato un legame di amicizia frutto di tanti allenamenti insieme.
    Checo ti propongo un obbiettivo: la prossima primavera facciamo una partitina tra tutti i vecchi giocatori e tu devi esserci.
    IN BOCCA AL LUPO soprattutto alle vecchie glorie :-)))))

    • Christian il 28 Novembre 2008 alle 12:52

    Grande Guido!! Concordo in toto con te: organizziamo un match noi 5 della vecchia guardia contro gli attuali sostituti, secondo me il Checo non ha problemi, nemmeno il Poffy che √® in formissima, ho pi√Ļ paura per la tenuta del presidente Ferrari sulla fascia….

    • Massimo il 28 Novembre 2008 alle 13:01
      Autore

    Faccio finta di non aver letto l’ultimo commento: probabilmente non avr√≤ l’autonomia dei 40 minuti, ma concentrer√≤ i miei famosi scatti in 2/3 minuti: ma ti assicuro che per gli avversari saranno minuti lunghissimi…

    • CHECO il 28 Novembre 2008 alle 23:59

    Cari Berlucchi, Christian, Massimo e c., sapete che non mi sono mai tirato indietro … Per quel periodo, arrivero’ in perfetta forma …

    • berlucchi il 29 Novembre 2008 alle 16:32

    Ok iniziero’ la preparazione aerobica visto ad oggi ho fatto solo quella analrobica…per la primavera saro’ in perfetta forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× 1 = 2